Cellule staminali contro il diradamento dei capelli: una nuova terapia

Cellule staminali contro il diradamento dei capelli: una nuova terapia

September 13, 2021 0 By Giorgia Sammarco

Fin dagli anni 90 le cellule staminali vengono utilizzate in svariati trattamenti. Al giorno d’oggi la terapia con le cellule staminali si sta rivelando una buona tecnica contro la caduta dei capelli.

Prima di tutto dobbiamo sapere cos’è la cellula staminale. Le cellule staminali sono i primi elementi costitutivi del nostro corpo. In principio eravamo formati da una singola cellula staminale e poi ci siamo divisi in milioni di cellule man mano che siamo cresciuti. Un processo inverso, di diminuzione delle cellule staminali, si verifica quando invecchiamo. Il processo diventa più veloce se soffriamo di malattie come infarto, ictus, cancro, diabete ecc.

Nella terapia con cellule staminali, tali cellule vengono utilizzate in sostituzione di cellule danneggiate o morte nel corpo. Sul cuoio capelluto le cellule morte non producono più capelli e la zona colpita diventa calva. Ora, se sostituiamo le cellule morte sul cuoio capelluto con quelle nuove attraverso la terapia con cellule staminali, la zona priva di capelli li vedrà crescere di nuovo.

Questa è la premessa di base della terapia con cellule staminali per il trattamento della calvizie. Dopo aver usato questa terapia per trattare la calvizie, in particolare la calvizie maschile, alcuni hanno avuto buoni risultati, mentre per altri non si è rivelata efficace. La ricerca è ancora in corso e si spera che il tasso di successo migliori nei prossimi anni.

Le cellule staminali vengono prodotte in laboratorio e poi vengono iniettate nelle aree calve del cuoio capelluto. Se il primo tentativo i capelli non funziona, i medici riprovano ma il risultato non è comunque garantito poiché il processo è ancora in una fase iniziale di studio.

Se vuoi provare la terapia con cellule staminali per la caduta dei capelli puoi rivolgerti a un dermatologo.